lunedì 30 giugno 2008

Google aggiorna Blogger: nuove funzioni in beta

Dal backup dei post alla possibilità di assegnare un punteggio agli interventi più interessanti, la piattaforma di blog offerta da Google si lancia all'inseguimento dei concorrenti.
Google aggiorna Blogger, nuove funzioni in beta

Google non primeggia in tutti i campi: Blogger, per esempio, pur essendo usato da molte persone, in un'ipotetica classifica di servizi analoghi si posizionerebbe dietro a nomi potenti come WordPress



Questo avviene perché a volte la concorrenza fornisce strumenti migliori, più flessibili e più semplici da usare rispetto a quelli offerti dalla grande G. Ciò, tuttavia, non significa che a Mountain View si siano arresi e si limitino a vivacchiare:

per migliorare il servizio esiste Blogger in Draft, una piattaforma dove le caratteristiche in beta vengono sperimentate prima di essere rilasciate al grande pubblico.

Tra gli ultimi miglioramenti apportati alla piattaforma, dunque, si trovano la possibilità di usare Blogger in Draft come Dashboard di default e una maggiore integrazione con Google Gadgets, oltre a diversi piccoli fix della rinnovata Dashboard.



Inoltre sono state aggiunte ulteriori feature molto richieste: la possibilità di valutare un post assegnando un punteggio che varia da una a cinque stelle, un'interfaccia di edit migliorata, il supporto per il login nei commenti tramite il proprio Google Account o OpenId e infine la possibilità di fare un backup dei post su un computer o su un altro blog.

Fonte: ZEUS News

COME VINCERE IL CALDO...viaggiando in auto



I viaggi in auto vanno affrontati cercando di minimizzare
le occasioni di disagio.

Se l’automobile è dotata di un impianto di climatizzazione,
regolare la temperatura in modo che ci sia una differenza
non superiore ai 5°C tra l’interno e l’esterno dell’abitacolo.
Evitare di orientare le bocchette della climatizzazione
direttamente sui passeggeri.

Se l’auto non è dotata di impianto di climatizzazione,
evitare di mettersi in viaggio durante le ore più calde
della giornata (dalle ore 11 alle 18)

Usare tendine parasole

Prima di mettersi in viaggio, aggiornarsi sulla situazione
del traffico, per evitare lunghe code sotto il sole,
e sistemare in macchina una scorta d’acqua che può essere
utile nel caso di code o file impreviste.

Durante le soste evitare di mangiare troppo rapidamente,
evitare pasti pesanti e, soprattutto, bevande alcoliche.

Non lasciare farmaci in auto soprattutto d’estate.
Quando si viaggia evitare di riporre i farmaci in valigia,
che potrebbe restare esposta al sole o ad alte temperature,
ma preferire il trasporto con bagaglio a mano.

Fonte: Ministero della Salute

Torna a San Polo il cinema all'aperto


A rischio nei mesi scorsi, come si ricorderà, per ragioni di budget ma anche in considerazione della ridotta affluenza di pubblico registrata nel corso delle ultime edizioni, il cinema all'aperto torna a San Polo puntando sulla qualità della programmazione e confidando nella clemenza di Giove Pluvio, nonché sul rinnovato interesse dei veneziani per una rassegna che, coi suoi trent'anni di attività, rimane fra le più longeve dell'estate veneziana.


Dal 29 luglio al 27 agosto San Polo diventerà l'Arena dei festival, ospitando una ricca selezione di titoli presentati e premiati alle principali manifestazioni cinematografiche nel corso della stagione uscente. Novità di quest'anno la presenza in sala degli autori: hanno già dato la loro adesione, tra gli altri, Anna Negri, Carlo Mazzacurati e Andrea Molaioli.


Ad inaugurare la programmazione in arena, la sera di martedì 29 luglio, non a caso proprio il film di Matteo Garrone Gomorra, tratto dal romanzo-denuncia di Roberto Saviano


Biglietti e abbonamenti Interi 5 euro, ridotti 4,50 euro

Anteprime Interi 7 euro, ridotti 5,50 euro

Abbonamenti per 5 ingressi a scelta 20 euro (comprese anteprime e prime, validi Arena San Polo, Giorgione, Astra dal 29 luglio al 28 agosto, escluso Esterno Notte)


Tutte le informazioni, il programma: qui
Fonte: Comune di Venezia

domenica 29 giugno 2008

La signora dei dinosauri

Ricostruisce gli scheletri per i musei di tutto il mondo. "Il mio lavoro? A metà tra i puzzle e l’anatomia"



Giorgia Bacchia ama i puzzle fin da quand’era piccola. L’ultimo che ha ricostruito ha 75 milioni di anni. È un triceratopo, un dinosauro corazzato lungo sette metri e mezzo, alto tre, con un testone di due e corna lunghe un metro e venti. Roba da mettere a disagio un T-Rex, quando ne incontrava uno. Giorgia ha 29 anni e da quattro è la Signora dei dinosauri. Il padre le ha lasciato questa eredità: titolare della Zoic, l’unica azienda in Italia in grado di ricostruire dinosauri di grosse dimensioni. Una delle prime cinque al mondo, volume d’affari sul milione di euro.

Il mercato in cui opera non è vastissimo. Alla società, che ha sede a Trieste, si rivolgono soprattutto i grandi musei di storia naturale del mondo, ma anche i privati. L’ultima sua creatura, il triceratopo appunto, è stato battuto all’asta di Christie’s per 600 mila euro e ad aggiudicarselo è stato proprio un appassionato americano. Von Paulus (così si chiama il triceratopo, dal nome del comandante delle truppe corazzate tedesche a Stalingrado) è tornato in patria. Le sue ossa provengono infatti dal Wyoming e la Zoic le ha acquistate per circa 100 mila euro da un mediatore tedesco. Ci sono voluti cinque mesi di intenso lavoro per tirarlo fuori dalla roccia e montarlo, osso dopo osso.

Il Von Paulus
Ma alla fine ne è valsa la pena: all’asta Von Paulus è stato tanto apprezzato che altri compratori, dopo aver perso questo gioiello, hanno subito prenotato un altro triceratopo. E l’azienda di Trieste è già in trattative per comprarne uno.

«Ricostruire un dinosauro non è una cosa che s’inventa da un giorno all’altro - spiega Giorgia - Di piccole aziende che lavorano coi fossili ce n’è tante, ma bisogna avere un bel giro per rimanere impegnati mesi nella ricostruzione di un grosso dinosauro con la speranza di rivenderlo intero». Ma come si fa rinascere un dinosauro? Innanzitutto bisogna trovare lo scheletro, e già qui cominciano le difficoltà. In Italia non è possibile acquistarlo. Per legge qualsiasi cosa si trovi nel sottosuolo è di proprietà dello Stato. Bisogna quindi rivolgersi all’estero, in Medioriente o meglio ancora negli Stati Uniti. Una volta acquistate, le ossa vengono trasportate in blocchi di pietra e terra rivestiti da una camicia di gesso protettiva. I blocchi vengono accumulati in un magazzino nella zona industriale di Trieste, dove due geologi, due tecnici e due disegnatori tireranno fuori ogni osso dalla roccia.

Continua: qui

MARGHERA ESTATE VILLAGE 2008: il calendario di luglio


CALENDARIO SPETTACOLI

Tutti gli spettacoli iniziano alle 21.30 e sono ad ingresso libero

LUGLIO

01 luglio Amari - electro pop rock
02 luglio Banda Del Puerto “Marghera salsera”
03 luglio Helio Delmiro Italian Quintet (Brasile - Italia)
04 luglio Silverado New Country Band - music and dance
05 luglio Leader Ship - tributo ai Deep Purple
07 luglio Fronte del Vasco - tributo a Vasco Rossi
08 luglio Orange + The Transisters indie rock
09 luglio Orquesta Precario “Marghera salsera”
10 luglio Herman Medrano - hip hop
11 luglio Fool Brand - country music and dance
12 luglio Piturastail - la cover band dei Pitura Freska
13 luglio Prospettiva Nevsky - tributo a Franco Battiato
14 luglio Omara Portuondo (Cuba)
15 luglio Carniful Trio + Boxman - indie funk
16 luglio Reynolds All Stars“Marghera salsera”
17 luglio Le Orme
18 luglio Sweet River - country music and dance
19 luglio Noite Do Brasil - musica e ballerine dal Brasile
21 luglio La Mente di Tetsuya - cartoons giapponesi
22 luglio Le Strisce - indie pop rock
23 luglio Mario Crespo Y Su Sheke Sheke“Marghera salsera”
24 luglio Lambrusco Rock - tributo a Ligabue
25 luglio Turnover Country Band - music and dance
26 luglio Luciferme new wave fiorentina
28 luglio Zoo Zabumba - funky massa fisso!!!
29 luglio Drink To Me + Captain Mantell - indie electrowave
30 luglio Formula Nueva “Marghera salsera”
31 luglio Magical Mystery - omaggio ai Beatles + DAF – rock

sabato 28 giugno 2008

A Marcon arrivano i "Parcheggi rosa"


È un'iniziativa singolare, ma al tempo stesso molto bella, quella avviata dal Comune di Marcon a favore delle donne in gravidanza e delle neo mamme.

Si chiama "Parcheggi rosa" e prevede l'individuazione nel territorio comunale di una serie di spazi nei quali potranno appunto parcheggiare le donne in stato interessante oppure quelle che sono diventate mamme da poco tempo.

Ovviamente i cartelli che indicano i parcheggi rosa e che in questi giorni il personale del Comune sta installando in più punti del territorio, in particolare in prossimità degli uffici pubblici e postali, delle scuole, di farmacie e ambulatori medici, non costituiscono prescrizione alcuna ai sensi del Codice della Strada, ma sono un invito agli automobilisti a lasciare liberi gli spazi affinché ad occuparli siano le donne con il pancione o quelle che hanno bambini in tenerissima età.

Chi non rispetta il cartello, dunque, non infrange il Codice della strada e se lo facesse non sarebbe per questo multato, ma commetterebbe solo una "scortesia" nei confronti delle future mamme.

«È un'iniziativa che è stata fortemente voluta dalla commissione comunale per le Pari Opportunità e condivisa dall'amministrazione comunale che ha disposto l'acquisto e l'installazione dei cartelli - ha spiegato l'assessore alle Pari Opportunità Fernanda De Lazzari -


Rivolgiamo un invito ai residenti del nostro comune affinché rispettino le indicazioni dei parcheggi rosa che rappresenta un bel modo di mostrare sensibilità e attenzione nei confronti delle donne che stanno vivendo un periodo della propria vita particolare e più faticoso.

Lasciare liberi quei posti auto perché possano essere utilizzati dalle gestanti e neomamme è un atto di cortesia e senso civico che ci auguriamo venga osservato da tutti gli automobilisti».

L'amministrazione comunale di Marcon ha invitato pure le aziende insediate nelle aree commerciali-direzionali del territorio ad assumere la medesima iniziativa, istituendo "parcheggi rosa" anche nelle aree di sosta di rispettiva pertinenza.


Fonte Il Gazzettino

Integratori alimentari: non si possono detrarre insieme ai farmaci



“…anche nell’ipotesi in cui provveda all’acquisto di integratori alimentari dietro prescrizione medica, non possa essere ammesso a beneficiare della detrazione d’imposta del 19 per cento,…” (Documento originale, Agenzia delle Entrate)


Con queste precise parole l’Agenzia delle Entrate ha definitivamente respinto la possibilità di portare in detrazione, insieme alle “spese mediche e di assistenza specifica , per spese chirurgiche, per l’acquisto di medicinali, per prestazioni specialistiche e per protesi dentarie e sanitarie in genere” la spesa sostenuta per l’acquisto di integratori alimentari anche se prescritti da un medico specialista e/o anche se acquistati in farmacia.


Mentre fino allo scorso anno era sufficiente allegare lo scontrino alla ricetta del medico, a partire da quest’anno questa ampia categoria di prodotti non può più far parte della somma totale di cui si chiede la detrazione nella misura del 19%.


Si segnala infine che Federfarma, l’associazione nazionale dei titolari di farmacia, si adopererà al fine di invitare l’Agenzia delle Entrate “a riesaminare la questione, al fine di venire incontro alle esigenze dei cittadini, ai quali i medici sovente prescrivono l’acquisto, per finalità terapeutiche, di integratori alimentari, il cui costo è, in molti casi, particolarmente rilevante e, alla luce della richiamata pronuncia, non più detraibile fiscalmente.“


Fonte: Farmaco e cura

Salvate il pesce pagliaccio vittima del suo successo


È una storia che ha intenerito milioni di padri e di figli in tutto il mondo: l'epica lotta di un papà per ritrovare il figlio perduto. Entrambi, sia il genitore che la sua amata creatura, sono pesci, o meglio pesciolini, per la precisione pesci pagliaccio: un adorabile animaletto pinnato, di un bel colore arancione striato di bianco. Nella storia, dopo che un barracuda gli ha mangiato la mamma e i fratelli (questi ultimi ancora chiusi dentro le uova), il pesce-bimbo si perde nell'oceano, viene pescato da un dentista, che se lo porta a casa, a Sidney, lo regala a una pestifera figlia, che lo chiude in un acquario. Alla fine di innumerevoli avventure, il pesce-papà ritrova suo figlio, che evade dall'acquario e torna felice nel suo ambiente naturale, il mare.

Questa è la trama di "Alla ricerca di Nemo" ("Finding Nemo" nella versione originale), il film della Walt Disney in associazione con la Pixar che nel 2003 ha ottenuto il maggiore incasso di tutti i tempi per un cartone animato e un premio Oscar l'anno successivo. La pellicola aveva una evidente morale: il posto di quei bei pesciolini colorati è il mare, non l'acquario di casa, che a qualcuno di noi può piacere come pezzo d'arredamento ma che a loro, i pesci che ci abitano, probabilmente deve sembrare una prigione.

Ma l'effetto a lungo termine, a quanto pare, è stato l'esatto opposto: quei milioni di bimbi umani, tornati a casa dal cinema, hanno chiesto al papà e alla mamma di comprare loro un pesce come quello del film. E adesso i naturalisti lanciano l'allarme: il pesce pagliaccio rischia di scomparire dai mari, sta diventando una specie in via di estinzione. Se continua così, la "ricerca di Nemo" diventerà infruttuosa: non lo si troverà più da nessuna parte, tranne che nell'acquario da cui lui voleva disperatamente fuggire.


A segnalare questo pericolo imminente è stato un biologo marino britannico, Billy Sinclair, docente alla University of Cumbria, che ha trascorso gli ultimi cinque anni a studiare i pesci pagliaccio delle barriere coralline australiane. Ha scoperto così che in alcune aree il numero di esemplari di questa specie è calato del 75 per cento. "Per essere salvato dall'estinzione - afferma lo scienziato - dovrebbe essere immediatamente classificato come specie a rischio".

Naturalmente non tutti i pesci pagliaccio che finiscono negli acquari provengono dalla barriera corallina australiana o da qualche altro mare tropicale: in Gran Bretagna, per esempio, secondo dati citati dallo stesso Sinclair, ogni anno vengono importati circa 110 mila pesci pagliaccio, il 50 per cento dei quali viene allevato in cattività, ovvero di fatto nasce già in un acquario. Ma la restante metà viene da un mare o da un oceano. Ed è comunque abbastanza per minacciare la sopravvivenza di questa specie.

Paradossalmente, insomma, la commovente storia del piccolo Nemo animato è servita, anziché a proteggerlo e a salvarlo, a mettere in pericolo il pesce pagliaccio della realtà. Forse bisognerebbe girare un altro film, intitolato "E smettetela di cercare Nemo!", perché venga lasciato dov'è, in pace, a casa propria.


Fonte: La Repubblica

La Collezione Peggy Guggenheim presenta: Coming of Age


Arte americana dal 1850 al 1950

La Collezione Peggy Guggenheim presenta dal 28 giugno al 12 ottobre Coming of Age. Arte americana dal 1850 al 1950: la mostra, che si snoda all'interno dei rinnovati spazi espositivi del museo veneziano, prenderà in esame il lungo viaggio intrapreso nel corso di un secolo dall'arte americana, passata tra 1850 e il 1950 da una rappresentazione letterale del particolare all'interpretazione astratta degli ideali universali. Attingendo esclusivamente dalla nota collezione della Addison Gallery of American Art, Andover, MA (USA), i curatori William C. Agee, docente di storia dell'arte presso l'Hunter College, CUNY, New York, e Susan C. Faxon, Direttore associato e Curatore della Addison Gallery, hanno scelto circa settanta opere, tra dipinti e sculture, in grado di rivelare i complessi e contraddittori impulsi che hanno spinto gli artisti d'oltreoceano ad adottare e ridefinire un nuovo linguaggio artistico, un'espressione -americana- che li identificasse.

La mostra, che approda alla Collezione Peggy Guggenheim dopo essere stata ospitata dal Meadows Museum di Dallas, in Texas, e dalla Dulwich Picture Gallery di Londra, e' organizzata dall'American Federation of Arts, New York e Addison Gallery of American Art, Phillips Academy, Andover, Massachusetts, dove e' stata inaugurata nell'autunno del 2006, e resa in parte possibile dalla Crosby Kemper Foundation, Frank B. Bennett e William D. Cohan, con ulteriore supporto offerto da Philip e Janice Levin Foundation Fund, Collection-Based Exhibitions, dell'American Federation of Arts. L'esposizione gode del patrocinio dell'Ambasciata degli Stati Uniti d'America e del Consolato Generale degli Stati Uniti d'America a Milano.

I nobili paesaggi della Hudson River School degli anni '50 dell'Ottocento, in quanto incarnazioni dell'ottimistico nazionalismo della metà del secolo e dell'inizio di un linguaggio distintamente americano, costituiscono il punto di partenza di questa mostra.
Gli artisti della Hudson River School trovarono la propria ispirazione nella terra incontaminata americana, immortalando la grandiosità e la tranquillità della natura, e suggerendo, idealisticamente, la sua abilità nel mostrare la mano divina che la plasmo'. Scelsero di rappresentare il paesaggio americano come un territorio illibato, ricolmo di speranze, eliminando, con attenzione, qualsiasi traccia della presenza umana in esso già insidiatasi. Progressivamente, gli artisti d'oltreoceano cominciarono a integrare le influenze stilistiche tipiche dei movimenti europei con tematiche propriamente americane. Ispirati dai pittori francesi che ritraevano scene tratte dalla rigogliosa campagna di Barbizon, i paesaggisti americani come George Inness passarono dalle convenzioni del paesaggio romantico alle raffigurazioni dello spirito della natura che si rivela in tutta a sua imprevedibilità, scegliendo di rappresentare la natura con immagini drammatiche attraverso pennellate piu' libere e una tavolozza piu' scura.

Grazie alla collaborazione con Vodafone, verrà sperimentato un innovativo servizio di audioguide sulla mostra scaricabile direttamente sul proprio cellulare:
la voce di Philip Rylands, direttore della Collezione Peggy Guggenheim, accompagnerà i visitatori tra i capolavori offrendo cosi' un ulteriore strumento didattico per approfondire i contenuti dell'esposizione. La mostra e' inoltre resa possibile grazie agli sponsor tecnici Codess Cultura e iGuzzini.


A luglio il giardino della Collezione ospiterà Environments of the American Soul, rassegna di quattro film legati alla mostra, curata da Flavio Gregori, docente di Letteratura e Cultura Inglese, presso l'Università Ca' Foscari.
In analogia con le opere esposte, il filo conduttore delle pellicole saranno gli spazi dell'animo umano, quattro esempi del mondo in cui vive ed e' immerso l'uomo (cinematografico) medio, ovvero l'environment del cinema americano, come luogo fisicotopografico e come proiezione del desiderio, dell'ansia, della nostalgia, della speranza, del terrore. Quattro tagli rappresentativi sui modelli morali-materiali dell'animo americano.

Collezione Peggy Guggenheim
Palazzo Venier dei Leoni 701 Dorsoduro 30123 Venezia
dal 28/6/08 al 12/10/08
orario d'apertura: 10.00-18.00; chiuso il martedi'
ingresso: euro 10; euro 8 senior oltre i 65 anni; euro 5 studenti;
gratuito 0-10 anni

Fonte: Undo

Aggiornamento 03/07/2008

Galleria fotografica: qui

Fonte: Il Sole 24 ORE

venerdì 27 giugno 2008

BASSANO Notte Live: il programma.


Sabato 28 giugno gli Assessorati allo Spettacolo, al Turismo e ai Giovani della Città di Bassano del Grappa propongono la II edizione di "Bassano Notte Live".

Un'intera notte all'insegna dello spettacolo, dell'arte e della cultura.

E in collaborazione con l'Unione del Commercio di Bassano la città vive fino a tarda notte anche con i negozi e i bar aperti. Tante proposte distribuite su tutto l'arco della serata, dalle 18 e fino all'1 del mattino, che spaziano tra generi e tipologie di spettacolo molto diversi tra loro. Si va dalla più coinvolgente musica da banda a quella dei Beatles e al Rock di ultima generazione. Dagli eventi di magia al più spettacolare teatro acrobatico con una straordinario gruppo di ginnasti rumeni. E poi letteratura, rievocazioni storiche, musei aperti e cinema per tutta la famiglia. Ma anche tanta voglia di stare insieme e di scatenarsi con i ritmi travolgenti del cha cha cha e della rumba e le note suadenti del tango. Insomma un caleidoscopio di eventi davvero per tutti i gusti, dove ognuno potrà trovare quello che più gli piace e gli interessa vedere, ascoltare, vivere. Un'occasione unica per passare una serata completamente diversa, sotto il cielo stellato dei primi giorni d'estate.

Programma:

dalle ore 18.00 alle 21.00 Piazza Libertà
VIVA LA BANDA Maratona di Complessi Bandistici
In Piazza Libertà, oltre due ore interamente dedicata alla più coinvolgente musica per banda proposta da: Complesso Bandistico di Campolongo sul Brenta con le Majorettes di Nove, Latin Jazz Band di Tezza sul Brenta, Complesso Bandistico San Marco di Cassola.

dalle ore 18.00 all'1.00 Palazzo Bonaguro
TANGO E MILONGA Per tutti gli appassionati di tango con Bass Tango Bassano
La piccola piazza di fronte al Palazzo Bonaguro e il salone al piano terra dello stesso palazzo sono interamente dedicate al tango. Ballerini professionisti e appassionati principianti trascinati dal ritmo sensuale e seducente della più amata danza argentina. A guidare le danze i maestri Chiara Bernardi e Stefano Tosin Amadori.

dalle ore 18.00 alle 20.00 e dalle 21.00 alle 23.00 Chiostro del Museo
PICCOLO FESTIVAL DELLA LETTERATURA Incontro tra autori e lettori
A cura dell'Associazione Palomar, il festival celebra soprattutto l'incontro tra autori e lettori,
ma sono molte le iniziative collaterali tutte dedicate al magico mondo dei libri.
INCONTRI: ore 18,00 Giuseppe Genna, Esther G. e Veronica Raimo presentano "Tu sei lei"
ore 21,30 Luca Di Fulvio presenta
"La Gang dei Sogni"

ore 18.00 Libreria di Palazzo Roberti ore 20.00 Libreria La Bassanese
INCONTRI IN LIBRERIA
Nelle librerie aperte in occasione della Notte Live incontri ed eventi speciali.
Alle ore 18.00 nella Libreria di Palazzo Roberti incontro con Stefano Tommasini autore de "La storia avventurosa della rivoluzione romana".
Alle ore 20.00 alla Libreria La Bassanese incontro con Cristina Obber autrice di "Amiche e Ortiche".

dalle ore 20.30 alle 0.30 Castello degli Ezzelini (in caso di pioggia Sala J. Da Ponte)
BEATLES ALL NIGHT LONG La musica dei Beatles
Una lunga notte di musica dedicata ai Beatles e al loro indimenticabili brani entrati nel cuore di intere generazioni di appassionati. Alle 20.30 The Feedback quattro giovani musicisti in un classico tributo ai Beatles. Alle 22.00 I Rangzen in uno spettacolo che rispetta rigorosamente la tradizione con amplificatori e chitarre d'epoca. Alle 23.00 gran finale con The Covers che rivisita il repertorio dei fab four in chiave rock.

dalle ore 20.30 alle ore 23.00 Museo Civico-Palazzo Sturm
MUSEI APERTI i musei cittadini proporranno aperture speciali.

Un'occasione unica per riscoprire i capolavori custoditi dai musei cittadini: i dipinti della dinastia dei Dal Ponte, il prestigioso fondo dell'opera di Canova e poi i musei della Ceramica e dei Remondini. Un modo diverso di vivere la notta nel segno dell'arte e della cultura.

dalle ore 20.30 Cimberle Ferrari
CENTROROCK Con Syncoop, Out Any Grace, Mutual Joist musica rock
Nello spazio aperto della Cimberle Ferrari 3 gruppi della scena rock bassanese danno vita alla notte live più esplosiva. Si parte con i "Syncoop e il loro sound di indole crossover, si prosegue con gli Out Any Grace band indie-rock dal sound diretto per concludere con le sonorità nu metal/crossover di Mutual Joist.

ore 21.00 Teatro Remondini
MY MAGICAL LIFE Spettacolo di Magia con Andrew Basso
Fra i più talentuosi artisti dell'evasione, Andrew Basso, già definito l'erede di Houdini, sorprende con straordinarie illusioni, affascinanti magie e con l'arte dell'escapologia, ovvero la capacità di liberarsi da situazioni impossibili. Manette e catene non fermano il giovane artista bassanese, che a soli 22 anni detiene il titolo mondiale di Escape Champion.

dalle ore 21.00 alle 23.00 (n. 4 repliche) Palazzo Sturm
L'ARCADIA IN BRENTA Quadro da "La Ballata del Millennio"
Sulla balconata di Palazzo Sturm va in scena"L'Arcadia in Brenta, il quadro settecentesco da "La Ballata del Millennio""di Elide Imperatori Bellotti con la regia di Mauro Della Rosa. Una suggestiva rivisitazione di un salotto letterario bassanese del '700.

dalle ore 21.30 alle 22.30 Piazza Libertà (in caso di pioggia Teatro Astra)
XTREME PRODUCTIONS Dalla Romania un gruppo di acrobati spettacolari
Evento clou della serata un grande spettacolo acrobatico che unisce la sorprendente magia del circo teatro alla disciplina fisica dei ginnasti Rumeni. Una tradizione che si richiama ad esperienze particolarmente note, tra tutte quella dei favolosi Momix, tra donne volanti che sfidano la legge di gravità e uomini possenti capaci delle acrobazie più insospettate. La serata è inserita nel progetto Bassano-Bucharest Via Cultura realizzato con il sostegno di Arcub.

ore 21.30 Giardino Parolini (in caso di pioggia Cinema Grotta)
ALLA RICERCA DELL'ISOLA DI NIM con Jody Foster
Si'inaugura sabato sera anche la densissima programmazione cinematografica di Operaestate Festival Veneto. A dare il via un film per tutte le famiglie: una divertente avventura alla ricerca di un'isola sconosciuta ma popolata da creature meravigliose.

dalle ore 23.00 fino alle 24.00 Piazza Libertà (in caso di pioggia Teatro Astra)
BALLANDO SOTTO LE STELLE
con Claudia Nicolussi Arduino Bertoncello e International Dance Bassano
Claudia Nicolussi e Arduino Bertoncello, reduci dai recenti successi televisivi in un grande show con i ballerini dell'International Dance Bassano dei maestri Patrizia e Mauro Lini. Balli da sala, standard, latino-americani, per una notte piena di ritmo.

A seguire ancora musica in piazza fino all'1 di notte con
DJ SET di SOUND DJ'S
Musica e divertimento con l'animazione dei DJ Luca Marzi, Steve Zan, Kolbert, Luca O., Marco
presenta Claudio Prospero - interventi della Scuola di Danza San Bassiano
diretta da Patrizia Castellani

SHOPPING SOTTO LE STELLE
Negozi aperti fino a mezzanotte, ore 18.00 happy hour analcolico e... la festa continua nei bar fino alle 4 del mattino. Parcheggio gratuito nell'ex ospedale dopo la mezzanotte. In collaborazione con l'Unione commercianti di Bassano

Fonte: Eventi e Sagre

A Treviso :"Un posto all'ombra"....degli alberi del parco di Villa Margherita


Prende il via l'estate con Gli Alcuni al Parco degli Alberi Parlanti:
teatro, musica, cinema e libri d'autore per un intero mese di appuntamenti, molti dei quali, gratuiti.
Dal 2 luglio al 2 agosto almeno un incontro al giorno da trascorrere al fresco delle piante secolari del Parco di Villa Margherita per vivere un'estate all'insegna della cultura e del divertimento.
«Si tratta di un progetto unitario - ha spiegato Francesco Manfio - che mette in campo più cose che si svolgono però tutte nello scenario del Parco, perchè come da accordi, mano a mano che il Comune provvede a sistemare i diversi luoghi di Villa Margherita, Gruppo Alcuni ne usa gli spazi».
Così da quest'anno la storica rassegna teatrale "Un posto all'ombra" che per dieci anni si è svolta sulle mura della città, avrà luogo invece al Parco degli Alberi Parlanti per quattro mercoledì pomeriggio, con laboratori e merenda annessi, e altrettanti sabato sera con gli spettacoli de Gli Alcuni - Teatro Stabile d'Innovazione. L'ingresso è di 5 euro.

Per cinque giovedì alle 21 i protagonisti dei cartoon di Rai 2 si scateneranno con le loro avventure, proiettate su un grande schermo posizionato tra gli alberi del Parco.
L'ingresso è gratuito
.

Tre sono gli appuntamenti degli incontri con gli autori di libri per grandi e piccini: il 7 e 14 luglio alle 17 con Renzo di Renzo e Andrea Molisani e il 29 luglio alle 21 con Tiziano Scarpa.
L'ingresso è gratuito.

«La vera novità di questa estate con Gli Alcuni - ha sottolineato Sergio Manfio - è "La notte degli Alberi Parlanti": tutte le sere dal 19 al 23 luglio alle 21 le famiglie potranno vivere un'avventura incredibile. In un suggestivo percorso attraverso il Parco abitato da fantastiche creature, si incontreranno i personaggi delle fiabe durante la notte, si faranno incontri straordinari e si vedranno cose mai viste!». Per questa attività si richiede la prenotazione, l'ingresso è di 5 euro.

Dal 4 luglio per "Note di notte", sei appuntamenti per un viaggio tra i diversi stili di musica in un palcoscenico a cielo aperto.L'ingresso è gratuito.

Consueto appuntamento con il cabaret il 1 agosto che dallo scorso anno ha sposato lo schema di un torneo di tennis ad eliminazione diretta: 8 concorrenti a suon di battute, si contenderanno la vittoria. Ingresso 5 euro.

Fonte: Il Gazzettino

Il Parco degli Alberi Parlanti è uno straordinario spazio multimediale e interattivo rivolto a bambini e ragazzi, alle scuole e alle famiglie.



IMPARARE DIVERTENDOSI: questa è una realtà che finalmente diventa possibile con l’ultima e più significativa evoluzione progettuale di Gruppo Alcuni, che viene ad arricchire e completare le nostre proposte per i più giovani. In una sede naturalistica, storica e architettonica di grande pregio e ampiezza trova spazio una proposta improntata al divertimento, all’educazione e all’interattività davvero unica nel suo genere in Italia e in Europa.

A intere classi di studenti – ma anche alle famiglie - viene offerta la possibilità di scoprire i segreti delle immagini in movimento, di vedere in funzione e di costruire le “macchine di precinema”, di scoprire i segreti di un set televisivo ed entrare in un cartoon grazie alla tecnologia del blue back, di ricostruire le fantastiche invenzioni del giovane Leonardo da Vinci, di vedere cortometraggi e cartoni animati in Alta Definizione, di risolvere infine un vero e proprio “giallo etologico” all'interno del parco...

Il Parco offre ai ragazzi l’occasione di approfondire la conoscenza con tutti i protagonisti dei cartoon e delle produzioni televisive ideate da Gruppo Alcuni. Naturalmente i testimonial principali non possono che essere i Cuccioli, i 6 simpatici animali diventati in tutto il mondo i beniamini dei bambini. Li affiancano in questa straordinaria avventurai protagonisti delle serie “Lello & Lella”, “Eppur si muove” e “Leonardo

(Gruppo Alcuni – Rai Fiction).

Ampio spazio verrà dato anche al progetto internazionale “Ciak Junior” (una coproduzione Gruppo Alcuni – RTI Mediaset) che troverà nel Parco la propria sede permanente.

Per informazioni e prenotazioni contattare la Segreteria del Parco degli Alberi Parlanti:
tel: +39.0422.421142
fax: +39.0422.300759
e- mail: parco@alcuni.it

ORARI, COSTI E PARCHEGGI

La visita, che dura circa due ore, costa 7,50 euro.
La formula “Teatro + Parco” per scuole e famiglie costa 10.00 euro.
Il parcheggio per i pullman scolastici e per le famiglie si trova dietro Villa Margherita, in via Gaspare Ghirlanda, Treviso ,

vai alla pagina dove siamo per maggiori informazioni.


Scoperto in origano e basilico un anti-infiammatorio naturale


Nell'origano c'è una sostanza antinfiammatoria finora sconosciuta.

A sverlane la presenza sono stati ricercatori Università di Bonn, in Germania, Pittsburgh, negli Stati Uniti, Cagliari, in Italia e dell'Institute of Pharmaceutical Sciences di Zurigo, in Svizzera. La loro ricerca è stata pubblicata su «Proceedings of the National Academy of Sciences» (Pnas). La molecola si chiama (E)-beta-caryophyllene, (E)-BPC, e si lega ai recettori CB2 per i cannabinoidi, simili, ma non uguali ai «CB1», responsabili degli effetti psicoattivi della Cannabis Sativa.

ANCHE IN ALTRE PIANTE AROMATICHE

La sostanza appena scoperta ha effetti sull'infiammazione, sul dolore, sull'aterosclerosi e l'osteoporosi e si trova non solo nell'origano ma anche in altre piante aromatiche come il basilico e il rosmarino e in alcune spezie tra cui la cannella e il pepe nero.

Secondo i ricercatori la (E)-BPC potrebbe costituire la base per lo sviluppo di nuovi farmaci per controllare alcune malattie infiammatorie croniche come la malattia di Crohn, che colpisce prevalentemente l'intestino.

Fonte: Corriere della Sera

LA CARTA D'IDENTITA' ORA VALE 10 ANNI


Raddoppia il periodo di validità della carta d'identità: da cinque passa a dieci anni.
Lo prevede il decreto legge 112 pubblica oggi in Gazzetta Ufficiale.
Il provvedimento ('Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione Tributarià) contiene all'articolo 31 la modifica del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, con il raddoppio del periodo di validità del documento.
La disposizione, stabilisce il decreto, si applica anche alle carte d'identità valide.
Ai fini del rinnovo, i Comuni informano i titolari della carta d'identità della data di scadenza del documento stesso tra 10 e 90 giorni prima.

Fonte: Ansa

giovedì 26 giugno 2008

Forte Bazzera: Invito a teatro...ad INGRESSO GRATUITO!

Gli spettacoli della Rassegna Estiva
dal 4 al 19 luglio

al Forte Bazzera-Favaro Veneto

Ingresso gratuito


Venerdì 4 Luglio
ore 21.00
Antonio Cornacchione
presenta
“Satire Liriche”












Sabato 5 Luglio
ore 21.00
La Compagnia
Sperimentale Errante in
“Il Malato Immaginario a
Venezia”













Venerdì 11 Luglio
ore 21.00
Leonardo Manera e
Claudia Penoni
presentano
“Notti Amare"











Domenica 13 Luglio
ore 21.00
Henry Zaffa presenta
“L’italiano media”














Mercoledì 16 Luglio
Flavio Oreglio e i Luf
presentano
“Non è stato facile cadere così in basso”
ore 21.00




Sabato 19 Luglio
ore 21.00
I Cafè Sconcerto
presentano
“Siamo felicemente in
crisi”















Fonte: Comune di Venezia

CONTRO IL CALDO, DIETA LEGGERA E ABITI DI LINO



Resistere alla tentazione di tenere i condizionatori "a palla", per evitare eccessivi sbalzi termici; e poi dieta leggera, abbigliamento comodo, evitare come la peste le ore piu' calde (dalle 11 alle 18) da trascorrere possibilmente in un ambiente ventilato e fresco.
Sono alcuni dei consigli che il Ministero della Salute sta diffondendo alla popolazione, ai medici di famiglia, gli operatori delle strutture residenziali per gli anziani e le badanti per evitare le ondate di calore, attese ormai a giorni.
Il vademecum divulgativo, messo a punto dal ministero insieme al Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie, si affianchera' ad altri tre opuscoli, destinati ai medici di medicina generale.
Tra i consigli, l'esortazione a non esagerare con i climatizzatori: se si e' in automobile, regolare la temperatura affinche' ci sia una differenza non superiore ai cinque gradi tra interno e esterno dell'abitacolo.
A casa, attestarsi su una ragionevole temperatura di 24-26 gradi, tenendo anche presente che un eccessivo consumo di corrente elettrica mette il paese a rischio black out, oltre a aumentare il calore esterno.
E poi, bere almeno due litri di acqua al giorno, mangiare molta frutta fresca (consigliati agrumi, fragole, meloni) e verdure colorate come peperoni e pomodori.

Gli anziani in particolare, avverte il Ministero, dovrebbero bere anche se non ne sentono il bisogno, previlegiando l'acqua del rubinetto che ha le caratteristiche chimico-fisiche ideali per compensare le perdite con il sudore.
E per alcune settimane e' bene scordarsi le abbuffate: contro il caldo l'ideale sono pasti leggeri e frequenti, con un'attenzione particolare ai cibi facilmente deperibili (dai latticini ai gelati).
Quanto all'abbigliamento, "vietate" fibre sintetiche e a tessuti aderenti: l'ideale sono abiti leggeri di cotone o lino.
E se le ondate di calore fanno soffrire tutti, con rischi di crampi, svenimenti, gonfiori, fino ai colpi di calore, attenzione soprattutto alle categorie a rischio: agli anziani il ministero consiglia, oltre ad attenersi scrupolosamente ai consigli del vademecum, di tenere a portata di mano una lista di numeri di persone da chiamare in caso di necessita';
per i bambini, limitare l'attivita' fisica e evitare le aree verdi dalle 11 alle 18, perche' li' si registrano alti valori di ozono;
ipertesi e cardiopatici devono evitare di passare da sdraiati a seduti o in piedi troppo rapidamente, perche' potrebbe causare perdita di coscienza;
i diabetici, a rischio disidratazione, devono bere bevande zuccherate e succhi di frutta;
attenzione anche a pazienti con insufficienza renale e a dializzati.
In ogni caso, come si legge nelle raccomandazioni ai medici di famiglia, occhio ai sintomi, uguali per sani e malati: mal di testa, vertigini, nausea e vomito, debolezza, cute pallida, polso debole, temepratura elevata.
In questo caso, occorre far stendere la persona (con le gambe sollevate), rinfrescarla con un accappatoio umido, arieggiare i locali, far bere acqua, evitare aspirina. In casi estremi, chiamare il 118.

Fonte: Agi

mercoledì 25 giugno 2008

Balla e ricarica la batteria del cellulare



LONDRA
La batteria del cellulare è scarica? Basta cominciare a ballare. Presto sarà possibile ricaricarla così: Orange UK, operatore di telefonia mobile, ha annunciato che presto produrrà, in cooperazione con GotWind, società specializzata nell’energia rinnovabile, un nuovo caricabatterie che sarà alimentato dalla sola energia del ballo.

L’apparecchio va attaccato al braccio e funziona mediante un sistema di pesi e calamite che forniscono la corrente elettrica necessaria per la ricarica della batteria. Verrà testato per la prima volta in occasione del Festival di Glastonbury, uno dei maggiori al mondo che inizia venerdì nel Somerset, contea del sud-ovest della Gran Bretagna.

Orange ha specificato che il prototipo di questo caricabatterie pesa quanto un normale telefono e le sue dimensioni sono le stesse di un pacchetto di carte da gioco.

Fonte: La Stampa

REALE L'ECLISSI DESCRITTA NELL'ODISSEA



L'eclissi totale di Sole descritta da Omero nel ventesimo libro dell'Odissea è realmente accaduta il 16 aprile 1178 a.C.

La scoperta, che secondo gli esperti potrebbe aiutare anche a datare la caduta di Troia, si deve a due astronomi che hanno pubblicato il risultato sulla rivista dell'Accademia Americana delle Scienze, Pnas. Marcelo Magnasco, dell'americana Rockefeller University e Constantino Baikouzis, dell'osservatorio argentino di La Plata, hanno setacciato i testi omerici alla ricerca di riferimenti astronomici da corroborare con prove scientifiche.

Hanno identificato così quattro descrizioni dettagliate di eventi celesti che compaiono dell'Odissea prima, durante e dopo la strage dei proci compiuta da Ulisse. Eventi che si riferiscono a posizioni di costellazioni e pianeti nel cielo e che culminano con l'eclissi di Sole che accompagna la discesa nell'Ade dei Proci.

I calcoli degli astronomi hanno dimostrato che quelli che potrebbero sembrare 'ambientazioni poetiche' sono riferimenti astronomici precisi che si sono susseguiti con la stessa cadenza descritta da Omero a cavallo di un'eclissi totale di Sole che avvenne il 16 aprile 1178 a.C.

Fonte: Ansa

martedì 24 giugno 2008

La dieta anti-stress...



Lo stress può essere combattuto con una buona dieta che preveda piatti a base di pasta, riso, frutta e verdura, uova bollite e latte caldo, mentre vanno abolite le sostanze eccitanti come il caffè.
È quanto emerge dalla Dieta Antistress elaborata da Coldiretti in vista degli esami di maturità.
Largo ad alimenti ricchi di sostanze rilassanti come pane, pasta o riso, lattuga, radicchio, cipolla, formaggi freschi, yogurt, uova bollite, latte caldo, frutta dolce e infusi al miele che favoriscono il sonno e aiutano l’organismo a rilassarsi.

Da evitare, perché possono provocare insonnia, sono invece caffè, patatine in sacchetto, salatini e cioccolata che sono invece spesso presenti tra le scorte di emergenza delle ansiose vigilie.

Vanno anche evitati - precisa Coldiretti - alimenti troppo conditi che rendono più difficile addormentarsi come pure cacao, the e caffè per la presenza della caffeina, oltre ai superalcolici. E tra i condimenti out sono da evitare cibi con sodio in eccesso per cui vanno banditi curry, pepe, paprika e sale in abbondanza, ma anche piatti nei quali sia stato utilizzato dado da cucina.
Anche gli alimenti in scatola per l’eccesso di sodio e di conservanti sono da tenere lontani.

Esistono invece cibi che - evidenzia Coldiretti - aiutano a rilassarsi per la presenza di un aminoacido, il triptofano, che favorisce la sintesi della serotonina, il neuromediatore del benessere e il neurotrasmettitore cerebrale che stimola il rilassamento.
La serotonina aumenta con il consumo di alimenti con zuccheri semplici come la frutta dolce di stagione ma effetti positivi nella dieta serale si hanno con legumi, uova bollite, carne, pesce, formaggi freschi.

Tra le verdure - ricorda ancora Coldiretti - al primo posto la lattuga, seguita da cipolla e aglio, perché le loro spiccate proprietà sedative conciliano il sonno. Bene anche un bicchiere di latte caldo, giusto prima di andare a letto.

Infine - conclude Coldiretti - un buon dolcetto di incoraggiamento ricco di carboidrati semplici ha una positiva azione antistress, così come infusi e tisane dolcificati con miele che creano un’atmosfera di relax e di piacere.

Fonte: la Stampa

Ho segnalato questo articolo perchè penso che questi suggerimenti siano utili per tutti i tipi di stress...non solo per lo stress da esame.

lunedì 23 giugno 2008

VENEZIA: 'GIORGIONE UN ENIGMA, UN MISTERO, UN MITO'

I tre filosofi


In occasione del V centenario della morte Giorgione, 1510 -2010,
martedi' 24 giugno alle ore 12.00
, presso il palazzo della Balbi,
sede della Regione del Veneto,
sara' presentata la mostra "Giorgione un enigma, un mistero,
un mito".

Giorgione e' forse l'artista piu' inafferrabile e affascinante del Rinascimento italiano.

Profondo innovatore della pittura veneta, questo poetico maestro che, nonostante la morte precocissima a poco piu' di trent'anni, influenzo' fortemente l'opera di tanti altri pittori, resta - ancor oggi - un enigma, un mistero, un mito.

Un enigma che ancora non placa gli animi della ricerca e che comunque affascina con la potenza lirica della sua arte e quel nuovo, assoluto equilibrio tra uomo e natura di cui fu capace nelle sue opere.

I 500 anni dalla morte di Giorgione, secondo le ricostruzioni piu' accreditate, ricorreranno nel 2010 e Castelfranco Veneto, citta' che oltre ad aver dato i natali al grande artista conserva anche uno dei suoi piu' importanti capolavori - la famosa Pala di Castefranco - mette in cantiere un progetto ambizioso e articolato che, a partire dall'inaugurazione del Museo di Giorgione presso la casa natale dell'artista, avra' come momento apicale una straordinaria esposizione, in programma per la fine del 2009, curata da tre grandi studiosi del maestro - Enrico Maria Dal Pozzolo, Antonio Paolucci e Lionello Puppi - e organizzata da Villaggio Globale International.


Fonte: Adnkronos

Mestre: Oggi Poetry slam grande gara di poesia all'osteria Vida Nova




La sezione Animazioni del Candiani Summer Fest propone, domani, alle ore 21 all'Osteria la Vida Nova, il Poetry Slam, a cura di Anna Toscano, con la partecipazione dei poeti locali Ferruccio Brugnaro, Andrea Longega, Tony Marra, Giorgia Pollastri, Marina Raccanelli, Roberta Rosada, Francesco Sassetto, Isabella Sordi e Italo Testa.

Ancora una novità in Italia ma già molto diffuso in America, Canada, Inghilterra, Germania, il Poetry Slam è sostanzialmente una gara di poesia in cui diversi poeti leggono i propri versi e competono tra loro, valutati da una giuria composta estraendo a sorte dal pubblico.

Ogni autore avrà a disposizione 3 minuti per colpire gli ascoltatori con le proprie poesie, i tre autori che avranno il punteggio più alto si esibiranno nuovamente con altri testi, fino all'elezione del vincitore.

Ingresso libero


Fonte: Il Gazzettino

domenica 22 giugno 2008

A Padova: Fatima Abbadi...Ritratti









In questa ottava mostra la YPG propone una giovane autrice di nazionalità italo-giordana che presenta 25 ritratti di volti in bianco e nero frutto di una intensa ricerca per rendere le particolarità e le sfumature di volti specialmente femminili.


Ricordiamo che la YPG e' uno spazio a disposizione dei giovani fotografi che vogliono mostrare le loro ricerche e i risultati dei loro lavori. La YPG e' curatada Roberta Lotto e Sergio Bergami.


Fatima Abbadi e' nata nel luglio del 1978 ad Abu Dhabi, poi si trasfersce in Giordania per completare gli studi. Scopre l'interesse per la fotografia grazie al padre, già lui appassionato, che le regala, quand'era ancora tredicenne, la sua prima macchina fotografica (Canon).


Si trasferisce a Padova nel 1997 per gli studi universitari, dove intraprende la via dell'informatica, utilizzando di tanto in tanto la sua macchina fotografica.


La passione nasce pero', per caso, guardando riviste e vecchie foto di attrici come Audrey Hepburn, Marylin Monroe, Marlene Dietrich, Greta Garbo ecc., tanto da spingerla a provare, attraverso l'obiettivo della sua Canon, a cogliere, quasi per gioco, quelle espressioni viste, effettuando qualche scatto sulle numerose sorelle ed amiche.


Quello che sembrava puro svago si trasforma in vera e propria passione;
le sessioni diventano sempre piu' frequenti ottenendo anche buoni riscontri dalle "modelle". Inoltre, la passione per la musica le dà la possibilità di fotografare alcuni musicisti durante le loro esibizioni, cosa che sarà per lei una grande scuola. Desiderosa di migliorare, inizia a leggere manuali di fotografia e sfogliare libri di fotografi, chiedendosi che significato hanno per lei quelle foto e cosa le trasmettono. Da quel momento il semplice "scatto" e' stato sostituito da uno studio approfondito delle motivazioni che stanno dietro ogni singola foto, e prova a mettere in pratica le nozioni acquisite con l'aiuto di qualche testo tecnico e i consigli di fotografi professionisti.

La scoperta del volto umano attraverso l'obiettivo e' lo stimolo che la spinge a produrre scatti alla ricerca di un continuo miglioramento dei suoi risultati, e che, a oggi, le ha permesso di poter allestire la sua prima mostra personale, presso la Young Photo Gallery.
Attualmente e' parte attiva dell'associazione "Lightroom" di Padova.

Young Photo Gallery c/o Sfizio Break Bar Riviera Tito Livio 35, Padova.
Dal 21/06/2008 al 21/07/2008

Gli orari della mostra sono dal lunedi' al sabato 8-12 e 15-24.
Giorno di chiusura domenica

Ingresso libero

Fonte: Undo

La poesia è...di Gibran



























La poesia è il salvagente
cui mi aggrappo
quando tutto sembra svanire.
Quando il mio cuore gronda
per lo strazio delle parole che
feriscono, dei silenzi che trascinano
verso il precipizio.
Quando sono diventato così
impenetrabile
che neanche l'aria
riesce a passare.

Gibran

sabato 21 giugno 2008

Poesia di Fernando Pessoa



Orizzonte

Mare anteriore a noi, le tue paure
avevano corallo e spiagge e alberete.
Sbendate la notte e la caligine,
le tormente passate e il mistero,
si apriva in fiore la Lontananza, e il Sud siderale
splendeva sulle navi dell'iniziazione.

Linea severa della riva remota:
quando la nave si approssima, s'alza la costa
in alberi ove la lontananza nulla aveva;
più vicino, s'apre la terra in suoni e colori:
e, allo sbarco, ci sono uccelli, fiori,
ove era solo, di lontano, l'astratta linea.

Il sogno è vedere le forme invisibili
della distanza imprecisa, e, con sensibili
movimenti della speranza e della volontà,
cercare sulla linea fredda dell'orizzonte
l'albero, la spiaggia, il fiore, l'uccello, la fonte:
i baci meritati della Verità.

Leonardo: inedito volto di donna?



Potrebbe essere un inedito di Leonardo da Vinci un ritratto di giovane donna, battuto all'asta a New York nel 1998 e finito in Svizzera.
Ne sono convinti alcuni studiosi e i tecnici di Lumiere Technology, noti per le recenti indagini scientifiche sulla Gioconda e sulla Dama con l'ermellino.
Secondo Vezzosi, direttore del Museo Ideale di Vinci, si tratterebbe di un ritratto 'nuziale', rappresentante una giovane promessa sposa per un matrimonio a distanza e potrebbe essere Bianca Maria Sforza.

Fonte: Ansa

venerdì 20 giugno 2008

Salvare i ghiacciai con una coperta gigante!

E' la bizzarra sperimentazione avviata recentemente in Valtellina:
per ridurre lo scioglimento un ghiacciaio è stato protetto
dai raggi solari con un telo.



Claudio Smiraglia (presidente del Comitato glaciologico italiano) e Guglielmina Diolaiuti dell'Università di Milano hanno presentato oggi un progetto innovativo, che prevede che i ghiacciai vengano coperti con teli artificiali in modo da impedire che i raggi solari ne determino lo scioglimento.

La sperimentazione non è solo teorica, ma uno di questi teli (denominato Ice Protector 500) è stato steso e ancorato tra i 2.750 e i 2.850 metri del ghiacciaio Dosdè, in alta Valtellina, nel gruppo montuoso Dosdè-Piazzi. Questa sorta di maxi-coperta impedirà ai raggi ultravioletti di sciogliere lo strato nevoso (spesso circa 1,80 metri) superficiale e il sottostante ghiaccio (spesso 50 metri).

Ice Protector 500 pesa (se è asciutto) 500 grammi al metro quadro,

Il telo verrà rimosso dal ghiacciaio a settembre e solo allora si vedranno i risultati. I ricercatori contano di "risparmiare" quasi duecento metri cubi di acqua: una goccia rispetto al milione di metri cubi che il ghiacciaio in questione perde ogni anno.

E' una battaglia persa, i ghiacciai si scioglieranno comunque. Ma visto che questa maxicoperta non ha un costo improponibile (solo 700 euro), perché non provarci? Se la sperimentazione avrà risultati positivi, il prossimo anno si proteggerà un'altra porzione di ghiacciaio.

Fonte: Zeus

Treviso sotto le stelle



"Treviso sotto le stelle", una lunga notte di musica, animazione e divertimento porterà sabato prossimo, dalle 21, nelle piazze cittadine grandi concerti dal vivo, spettacoli di danza, cabaret e grande divertimento per un pubblico di tutte le età.

L'iniziativa coinvolgerà le principali piazze di Treviso; tutti gli eventi saranno ad ingresso libero e gratuito e, in occasione della manifestazione i negozi saranno aperti fino alle 24.

Nella centralissima piazza Duomo si terrà l'evento "Company Contatto" con la coinvolgente animazione dei dj e degli animatori di Radio Company ed esibizioni dal vivo dei grandi ospiti di Company Contatto.
Sul palco di Radio Company, direttamente dalle vette delle classifiche musicali, si esibiranno Sonohra (vincitori della Sezione Giovani del Festival di Sanremo 2008 con il brano "L'Amore"), Antonino (vincitore del programma televisivo "Amici di Maria de Filippi" nel 2005, ha scalato le classifiche con "Io ce la farò", e "Resta come sei"), Sugarfree (hanno conquistato il pubblico italiano con i singoli "Cleptomania", "Solo lei mi da" e "Scusa ma ti chiamo amore", colonna sonora dell'omonimo film), Daniele Battaglia (figlio del celebre chitarrista dei Pooh, presenterà le sue hit tra cui "Fresco" e "Voce nel vento"), Milagro ("Ogni notte" e "Dieci gocce di Veleno"), le giovanissime Gaia & Luna (con "Come Vasco Rossi", il brano più scaricato nel 2007) e Barbarah ("Il respiro di te").
Grande conferma dell'ultim'ora è la partecipazione al "Company Contatto" di Treviso di Marco Carta, vincitore dell'ultima edizione del programma "Amici di Maria de Filippi", molto amato dal pubblico.

La musica sarà protagonista anche in Piazza Matteotti dove i dj e gli animatori di Radio Company e Radio 80 ricreeranno una discoteca sotto le stelle dove ballare e cantare per tutta la notte mentre in Piazza Borsa si esibiranno cover band dal vivo ed in Piazza Quartiere Latino si terrà una jazz session live.

Piazza Aldo Moro sarà la cornice di un grande spettacolo di ballo e cabaret mentre in Piazza San Parisio i più piccoli potranno divertirsi grazie all'animazione e agli spettacoli a loro dedicati.

L'evento "Treviso Sotto Le Stelle" è abbinato ad "Abbraccio Company", il progetto sociale dell'associazione onlus Spirit in Dance, del centro missionario Francescano, di Radio Company e Radio 80; l'obiettivo è la raccolta di fondi da destinare alla realizzazione di una scuola a Cumura, e per far fronte ad altre fondamentali esigenze della popolazione della Guinea Bissau.
Per contribuire all'iniziativa con un'offerta o acquistando i peluches ci si può rivolgere ai gazebo di "Abbraccio Company", situati nelle piazze del centro di Treviso.

Fonte: Il Gazzettino

giovedì 19 giugno 2008

A Verona: Sound Expo...la fiera per chi fa musica!



La 9° edizione di Sound Expo, la fiera di chi fa musica, si tiene sabato 21 e domenica 22 giugno in concomitanza con la Festa Europea della Musica presso i padiglioni 10 e 11 di VeronaFiere ingresso Re Teodorico.

L’ingresso a Sound Expo è gratuito.
In quei giorni rimane aperto anche il negozio Musical Box di fronte ai padiglioni in Via dell’Artigianato 9/a, sede storica di Sound Expo che in quei giorni ospita piccole clinics di presentazione dedicate a nuovi marchi o nuovi modelli di strumenti musicali.

L’area espositiva è allestita nel padiglione 11 e rimane aperta dalle 10.00 alle 19.00, mentre i concerti si svolgono nel padiglione 10 e iniziano alla mattina per proseguire fino in tarda serata.

Due giorni di musica full time!
Oltre dodici ore di clinics, concerti, lezioni aperte, dimostrazioni dal vivo, presentazioni di nuovi strumenti musicali. Oltre venti espositori, per un totale di ottanta marchi rappresentati.

A Sound Expo sono rappresentati tutti i settori strumentali, dal canto alla batteria, fino alla piccola e grande amplificazione, light design, passando per gli strumenti a fiato, corde, tastiere, consolle dj, e tutto il resto.

Oltre ai tradizionali seminari didattici, quest’anno sono particolarmente interessanti alcune iniziative:
“School of Dj” (corso gratuito per dj),
il contest per dj e il seminario sulla vocalità artistica tenuta dal foniatra Massimo Borghese.
Il seminario è suddiviso nelle due giornate e verte sul tema dell’intervento foniatrico nella gestione medico-artistica del professionista della voce, lo strumento più difficile in assoluto.
La musica come comunicazione e messaggio universale. Non a caso il clima che contraddistingue da sempre Sound Expo è “La musica è vita”.

Nella due giorni sono presenti musicisti e artisti provenienti da tutto il mondo.
Alcuni sono gli appuntamenti di rilievo maggiore, partendo dal grande concerto finale di domenica 22 giugno.

Quest’anno Sound Expo ha deciso di ospitare a Verona domenica 22 giugno alle 21.30 l’unica data in esclusiva per il Triveneto dei Verdena, impegnati in quei giorni nel loro tour europeo. L’ingresso è di 10 € più prevendita.

I biglietti sono disponibili in prevendita sul circuito Greenticket.
Per Verona le prevendite abilitate Greenticket sono Musical Box, Doc Servizi e Box Office.
La lista di tutte le altre prevendite abilitate è disponibile sul sito di Greenticket.

Oltre ai Verdena (unico concerto a pagamento), sono attesi molti altri artisti di fama nazionale e appuntamenti di assoluto interesse.
Particolarmente interessante la giornata di sabato 21 giugno, dedicata alla Festa Europea della Musica, che si protrae fino alla notte con concerti live e dj set.

Le conferme più importanti per i due giorni di Sound Expo sono arrivate da Velvet (domenica 22), alcuni ospiti di X Factor (sabato 21), Ridillo (sabato 21), Morblus Band (domenica 22), Octopus (domenica 22), Triacorda (sabato 21), Massimo Varini (domenica 22), Andrea Braido (sabato 21), Marian Trapassi (sabato 21), Jimi Hendrix Day (per ricordare il quarantesimo anniversario degli unici concerti italiani di Jimi Hendrix – sabato 21) e il concorso nazionale Claudio Mazzitello (sabato 21).

Per tutte le informazioni vai al sito dell'evento.

L'estate... "folle" di chi resta a Mestre


Una stagione animata e vivace quella proposta dalla Municipalità di Mestre-Carpenedo.
Entra nel vivo "Foll(i)e d'estate" 2008, l'ormai collaudata rassegna estiva di concerti, letture di poesie, spettacoli teatrali, cabaret e performance di danza.
Dopo l'esordio in sordina giovedì 12, la manifestazione prosegue con nuove e molteplici iniziative, tutte ad ingresso libero, che si concluderanno il 28 settembre al parco Albanese con l'ultimo appuntamento della rassegna musicale giovanile "Parkrock".
In totale 44 spettacoli per 122 giorni, con 11 tipologie di eventi distribuiti in 12 luoghi e 10 rioni e precisamente viale San Marco, Piave, Pertini, Piraghetto, Terraglio, Altobello, Don Sturzo, zona centro, parco Albanese e Forte Marghera.

Tra le novità di questa terza edizione "Sogno di una notte di mezza Estate", un semi teatro nell'area verde di via Piave, dove nel pomeriggio, da lunedì 23 a venerdì 27 giugno, l'associazione Mandragola realizzerà un laboratorio rivolto ai bambini e ai giovani che vorranno cimentarsi nel teatro di strada.
Sabato 28 il seminario si svilupperà in una perfomance conclusiva, mentre il Teatro Invisibile proporrà "Summerclown and the dream is midnight".

Tra gli appuntamenti ormai collaudati, invece, "Poetico Parco" ed "Il festival del Veneto di teatro comico e cabaret" con 7 spettacoli.
Ad inaugurare l'iniziativa il 3 luglio all'arena del parco Albanese saranno Marco e Pippo in "... E' sempre notte fonda", mentre a chiuderla saranno il 21 ed il 22 agosto i Cafè Sconcerto, Marco e Pippo, Carlo Della Santa, Francesco Friggione interpreti di "Serata speciale".

«Una densa manifestazione che vuole essere anche un'occasione per riscoprire Mestre, città del Novecento con le sue contraddizioni, le sue fatiche, in cammino per rendersi bella» ha commentato Antonino Marra, delegato alla Cultura della Municipalità di Mestre Carpenedo, durante la presentazione di ieri in via Palazzo. Ed ecco, intanto, i prossimi appuntamenti: questa sera alle 21 in piazzetta rione Pertini i Dialettanti, Mirko Visentin, Enrico Lucchese e Valerio Vaiarelli, proporranno "Back Up", lettura musicata per strada di poesie in dialetto, mentre sabato dalle 18 alle 22.30 in piazza Ferretto sarà la volta dell'happening musicale "Un salotto per la Festa della Musica".

Ulteriori informazioni e programmi: qui
Fonte: Il Gazzettino

A Chioggia: PALIO DELLA MARCILIANA



Ogni anno il terzo fine settimana di Giugno Chioggia si veste di Medioevo.
Nel centro storico viene rappresentata la vita clodiense prima della distruzione Genovese del 1380, con le fiere del Sale, gli antichi mestieri, i mercanti,i milites, il Palio delle Balestre Grandi.

La conclusione della manifestazione, alla quale partecipano 400 figuranti, è sottolineata dal grande corteo storico che rievoca l'ingresso del doge Andrea Contarini nella città liberata.

Cenni storici e programma: qui

Dal 20-06-2008 al 22-06-2008

Attestato di partecipazione al Download Day di Firefox3!



Potete dare sfoggio della vostra adesione scaricando e stampando il vostro attestato personale di partecipazione al Download Day di Firefox 3.

Per ottenere l'attestato di partecipazione clicca: qui

mercoledì 18 giugno 2008

Jesolo: Festival delle Sculture di Sabbia




L' 11^ Edizione del Festival Internazionale delle Sculture di Sabbia della Città di Jesolo sarà dedicata alla Cina e alle Olimpiadi.

Tra le opere scelte dal direttore artistico Richard Varano e realizzate da 18 scultori di tutto il mondo ci sarà la grande muraglia, i soldati di terracotta, le pagode ed altri simboli della civiltà cinese.

Gli artisti si cimenteranno anche in una performance tematica che prevede la realizzazione di 20 sculture dedicate al tema dello sport e delle olimpiadi.

Il Festival verrà inaugurato giovedì 19 giugno 2008 alle ore 20.30 e rimarrà aperto fino al 20 luglio 2008, dalle ore 9.00 alle ore 23.00.
Arenile di Piazza Brescia
Lido di Jesolo

Fonte: jesolo.it

martedì 17 giugno 2008

Scarica Firefox 3 dopo le 19.00... se vuoi aiutare a raggingere il record!


Firefox 3 - o Gran Paradiso - sarà finalmente rilasciato dando il via al Download Day che Mozilla ha organizzato per l'occasione.

A causa delle differenze di fuso orario, però, l'arco di tempo in cui scaricare Firefox 3 per noi italiani - se si vuole aiutare a raggiungere il record e fare del browser Firefox il software più scaricato in 24 ore -
va dalle 19 di oggi alle 19 di domani,
come fa sapere il sito Mozilla Italia.

Fonte: Zeus

Scarica Firefox 3. L'open source entra nel Guinness



Il debutto sulla Rete di Firefox 3 - nuova versione del browser della Mozilla Foundation che contende all' Internet Explorer di Microsoft la leadership della navigazione sul web - sarà accompagnato oggi da un tentativo di stabilire un record mondiale, quello del maggior numero di copie di un programma scaricate da Internet in un solo giorno.

L'idea è quella di far entrare l' evento nel Guinness dei Primati, i cui ispettori seguiranno passo per passo il Download Day (giorno del Download) di Firefox.

In realtà non c'è un tetto stabilito per dichiarare raggiunto il primato, visto che non esiste ancora un record del genere. Mozilla dovrebbe battere però senza troppi problemi gli 1,6 milioni di versioni scaricate nel primo giorno del debutto di Firefox 2 e punta a un traguardo ipotetico di 5 milioni di click sui bottoni del download promossi su siti Internet e blog di mezzo mondo. Ma un record Mozilla l'ha già stabilito con le prime due versioni di Firefox scarticate da quasi di 570 milioni di utenti.


L'Italia, stando alle "promesse" risulta tra i paesi più attivi, con 59 mila persone impegnate a partecipare al Download Day il cui risultato sarà annunciato all'incirca ad una settimana da martedì. Esclusa la possibilità di barare. Mozilla, infatti - annunciano dal sito - terrà in considerazione solo i download completati, non gli aggiornamenti parziali o completi. Verranno inoltre scartati i download riconosciuti come duplicati grazie all'utilizzo di un sistema di riconoscimento dei cookie.

Firefox 3 vanta 15 mila miglioramenti rispetto alla versione precedente, sviluppati dalla propria comunità globale di esperti di software. Tra le novità più di 5000 componenti aggiuntivi con cui personalizzare «l'esperienza in rete», la gestione dei segnalibri con un click e la barra degli indirizzi intelligente.

Il browser è attualmente già il secondo più usato al mondo dopo Explorer, ma c'è chi ritiene che la terza versione possa portare Mozilla al sorpasso. Microsoft risponderà in agosto, quando è previsto il lancio di Internet Explorer 8, ultima e rinnovata.

Fonte: L'Unità

lunedì 16 giugno 2008

Parole che...accarezzano l'anima...di Gibran




















Farò della mia anima uno scrigno
per la tua anima,
del mio cuore una dimora
per la tua bellezza,
del mio petto un sepolcro
per le tue pene.
Ti amerò come le praterie amano la primavera,
e vivrò in te la vita di un fiore
sotto i raggi del sole.
Canterò il tuo nome come la valle
canta l'eco delle campane;
ascolterò il linguaggio della tua anima
come la spiaggia ascolta
la storia delle onde.

Dal libro: "Le ali spezzate" di Kahlil Gibran

Luci sull'alto adriatico: Paesaggi di mare tra Venezia e Trieste nell'Ottocento



La Città di San Donà di Piave su iniziativa dell'Assessorato alla Cultura, con il sostegno della Regione Veneto e di FriulAdria Cre'dit Agricol, promuove per l'estate del 2008 una esposizione dedicata alla pittura di marina nell'Ottocento che nasce dalla collaborazione istituita con il Museo Revoltella di Trieste e la Galleria d'Arte Moderna di Udine. Una sequenza di oltre sessanta opere ripercorre l'evoluzione della pittura di paesaggio nell'area veneta e giuliana attraverso la specializzazione della pittura di marine, lungo tutto l'Ottocento fino alle soglie del Novecento. Tale produzione, alimentata dalla grande tradizione pittorica veneta e dal confronto con le nuove scuole paesistiche europee, attende ancora una adeguata valorizzazione, e la mostra sarà un'occasione unica per ammirare capolavori di grandi artisti italiani e stranieri che hanno indagato dal vero le mutevoli luci dell'Alto Adriatico, dipingendo tra le lagune, Venezia e le sue isole, il golfo di Trieste e la costa istriana e dalmata.

L'interesse mai sopito per l'immagine di Venezia ha alimentato infatti, a partire da Giuseppe Bernardino Bison, passando per Guglielmo Ciardi e Pietro Fragiacomo, una nuova fase della pittura veneta di paesaggio, alla quale hanno concorso anche artisti italiani e stranieri, sotto l'impulso di un realismo che spinge il pittore a fissare sulla tela i mutevoli effetti luministici e atmosferici indagati tra le superfici specchianti della laguna, ambientandovi la vita quotidiana di pescatori e gondolieri, i traffici mercantili, il diporto e il lavoro, sullo sfondo anche di un profondo mutamento storico ed economico che vede lo sviluppo del porto emporiale di Trieste e il declino del ruolo di Venezia, regina dell'Adriatico ormai solo per prestigio culturale e artistico.


Tra le opere in mostra spiccano i protagonisti sulla scena dell'arte veneziana a partire da Ippolito Caffi, Eugenio Bosa, Antonio Rotta, Guglielmo Ciardi, Ettore Tito, Alessandro Milesi, Emanuele Brugnoli, accanto ai triestini Lorenzo Butti, Giuseppe Miceu, Umberto Veruda, Guido Grimani, Pieretto Bianco, Ugo Flumiani, Giovanni Zangrando, Pietro Lucano e molti altri.

Un ideale itinerario geografico fissa inoltre i temi prediletti del genere, a partire dalle vedute veneziane piu' lagunari, dalle scene di vita dei pescatori chioggiotti, approdando alle isole della laguna, con Burano come meta prediletta da piu' generazioni di artisti, alle spiagge del Lido o di Grado, al porto animato dai traffici mercantili di Trieste, fino all'isola di Lussino, fissando l'immagine di velieri e vapori, bragozzi e piroscafi, battaglie navali legate ai moti indipendentisti di Venezia contro l'Austria, ma anche i nuovi riti balneari della Belle Epoque. Fa da cornice lo scenario sempre mutevole dell'alternarsi delle albe e dei tramonti sull'Alto Adriatico, delle calme distese marine e delle improvvise tempeste, l'incessante rincorrersi delle onde che riflettono i raggi del sole e della luna.

Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea
piazza Indipendenza 12 - San Dona' di Piave (VE)
dal 14/6/08 al 3/9/08
Orario: 17-20. Lunedi' anche 10-13.
Dal 1° luglio al 3 agosto apertura serale il venerdi' fino alle 22.
Chiuso il martedi'.

Ingresso libero

Fonte: Undo

domenica 15 giugno 2008

Territori lenti. Ritratti, storie, mappe della laguna



Territori lenti e' un progetto prodotto e curato dall'Istituzione -Parco della Laguna-, con la collaborazione della Municipalità di Venezia, Murano e Burano, che ha l'ambizione di tenere insieme valenze sia estetiche sia conoscitive del territorio lagunare.

Il risultato e' un reportage foto-cartografico proposto in forma di immagini di volti e di paesaggi (52 pannelli firmati da Giorgio Bombieri e collocati al piano terra e al primo piano della Torre massimiliana di Sant'Erasmo, con alcuni richiami all'isola della Certosa) e 6 mappe elaborate da Emanuel Lancerini, in cui sono tracciati i primi passi per la rappresentazione delle popolazioni lagunari, partendo soprattutto dagli abitanti, ossia quella categoria che gli strumenti della conoscenza sociologica e demografica -vedono- con una certa precisione, ma ricercando anche altri e diversi soggetti protagonisti di questo territorio. Quello che emerge dall'indagine e' soprattutto il disegno delle prime tracce di una morfologia sociale della laguna di Venezia, una rappresentazione che -illumina- questo ambiente di vita mostrando i molteplici volti, racconti e luoghi che compongono un quadro vivo, colorato e tutto ancora da svelare.

In sintesi, Territori lenti cerca di descrivere tutti coloro che, a diverso titolo, reclamano diritto di cittadinanza in laguna e testimonia come oggi anche i territori piu' isolati presentano comunità -stirate- al di fuori delle proprie esperienze passate e dalla tradizione, oltre che dal proprio orizzonte spaziale immediato, e sono dipendenti in misura non secondaria da scelte (politiche, economiche e culturali) esogene.

Torre Massimiliana
Via De Le Motte -Sant’Erasmo
Venezia
Orari: mercoledi', giovedi' e venerdi' 15.00/19.00 sabato e domenica 11.00/19.00
Ingresso libero

Fonte: Undo

Reflections in New York



Joseph Rubin ha scritto di se' e della propria fotografia: "Tento di vedere il mondo attraverso le sue valenze visive estetiche - colori, forme, modelli, ecc. - e cerco di destare negli osservatori una consapevolezza della bellezza, la fantasia, lo stimolo visivo del mondo ordinario che ci circonda.
Provo a dipingere cio' che sento utilizzando il mezzo fotografico piuttosto che un pennello.
La mia collezione di "riflessi" e' stata ispirata un giorno mentre passeggiavo per New York City osservando i riflessi colorati sulle vetrate dei grattacieli, sulle vetrine dei negozi, sulle automobili luccicanti, nelle pozzanghere delle strade e nel lago di Central Park".

Joseph Rubin, Unyversity Photographer alla Columbia University, ha studiato fotografia con molti maestri americani. Attualmente Rubin sta preparando un libro sui -riflessi- di New York.

ARTLIFE Gallery Venezia
Calle dei Miracoli 6021(Chiesa di Santa Maria dei Miracoli) Vaporetto n.1 fermata Ca' d'Oro
dal 14/6/08 al 12/7/08

Orari Galleria: martedi'-venerdi' ore 15.30-18.30
ingresso libero

Fonte: Undo

sabato 14 giugno 2008

La Torre dell'Orologio in Piazza San Marco a Venezia: Mostra sul restauro



Dopo la fortunata mostra dedicata al restauro della macchina dell'orologio, tenuta a Palazzo Ducale in occasione del cinquecentenario del 1999, l'iniziativa di oggi documenta le complesse e articolate fasi del restauro dell'edificio della Torre, conclusosi nel 2006 con la riapertura al pubblico.
Curata da Giorgio Gianighian, progettista capo-gruppo e direttore dei lavori, e' stata realizzata in collaborazione con Biocalce Cultura e Tecnologia del Restauro e con Dottor Group S. P.A., Restauro e Conservazione di Beni artistici e architettonici.

Nella primavera del 2006 la Torre dell'Orologio e' tornata ai Veneziani, restaurata e riportata, se non al suo "originale splendore", almeno a una condizione di salute e decoro.

La mostra vuole raccontare come questo risultato sia stato ottenuto: la ricerca paziente di storia e documenti, i rilievi minuziosi, le analisi puntuali di materiali e condizioni di degrado, l'ansiosa indagine del dissesto possibile.
Tutti questi elementi si sono fusi in un progetto di restauro, che si e' celato il piu' possibile entro le strutture e i materiali, ma che, ove necessario, e' intervenuto direttamente a sciogliere nodi compositivi, come quello della catasta che regge l'orologio.
Questo racconto, tecnico e affascinante al tempo stesso, si articola lungo quattordici grandi pannelli riccamente illustrati: dodici di essi sono dedicati alla Storia della torre, al restauro ottocentesco, ai rilievi e alle indagini diagnostiche, alle varie analisi, al progetto esecutivo dei lavori, agli interventi sugli apparati decorativi e ai risultati del restauro attuale; due pannelli riprendono sinteticamente la descrizione della macchina dell'orologio e il complesso della torre oggi, inserito tra i musei della città.

Museo Correr
Piazza San Marco - Venezia
Orario: 9/19 (biglietteria 9/18)
Biglietti
Ingresso con il biglietto dei Musei di Piazza San Marco
San Marco Plus: Intero 13,00 euro (12+1) Ridotto 7,50 euro (6,50+1)

Offerta Famiglie Per Musei di Piazza San Marco e Museum PassMusei Civici Veneziani Per famiglie composte da due adulti e almeno due bambini: 1 biglietto intero e gli altri ridotti

Gratuito
Per i residenti e i nati nel Comune di Venezia; bambini 0/5 anni; portatori di handicap con accompagnatore; guide autorizzate; interpreti turistici* che accompagnino gruppi; capigruppo (gruppi di almeno 21 persone previa prenotazione); membri I.C.O.M

Fonte: Undo

L'albero di Yoko perde la pace...i visitatori lasciano solo desideri privati!

Il wish tree, l'installazione di Yoko Ono

La necessità cresce sull’albero dei desideri, foglietti bianchi pieni di bisogni primari: casa, salute, un lavoro nuovo e l’installazione pacifista, che dovrebbe lanciare messaggi al mondo, si stringe a dimensione tinello.
Di certo non era questa l’idea di Yoko Ono: la vedova di John Lennon ha studiato la performance nel 1990 e ha seminato una decina di alberi in giro per il mondo convinta fosse un’idea beat, eredità di quel letto sfatto in cui si è accampata con il marito Beatle davanti alle tv.
Uno dei semi è caduto a Berna, di fronte al Centro Paul Klee, museo disegnato da Renzo Piano e inaugurato nel 2005.
Il progetto Yoko Ono è arrivato due anni dopo, in contemporanea con un gemello piantato a Washington, ai piedi del monumento in memoria di Jefferson e lì, almeno il giorno dell’inaugurazione, tutti i biglietti erano peace and love.
In Svizzera, su 100 strisce bianche che sventolano, solo una ha lo stemma della pace e un’altra si spinge alla citazione dei Pink Floyd con il testo di «I wish you were here», il resto è una richiesta di futuro più piccolo e urgente ed è difficile distinguere l’egoismo dal malessere.
Manca troppo alla vita quotidiana per concedersi slanci universali, l’albero gronda di giornate sbagliate e impieghi mal pagati.

Tanti brutti ricordi da spingere nel passato grazie a giorni migliori e più che desideri sembrano lettere a Babbo Natale, quasi infantili. E’ semplicità pura scritta a matita, in lingue diverse e con lo stesso significato: desidero amore e felicità.
Una richiesta legittima, singola e chi se ne importa dell’umanità, ci sono esigenze materiali come: «vorrei una casa con i muri colorati», «vorrei diventare ballerina», «vorrei salute», «vorrei non litigare più con te», «vorrei che arrestassero e imprigionassero a lungo la persona che mi ha violentato», «vorrei che Dio vegliasse su di te fino al prossimo incontro», «vorrei campare 1000 anni», «vorrei delle belle scarpe», «vorrei che stessimo sempre insieme». Oscillano fra il dolce e il minuscolo, dall’armadio ai sentimenti, senza mai uscire dal privato.
Evidentemente un luogo difficile da costruire.

I turisti ci girano intorno, nessuno scrive prima di aver letto per un bel po’ e forse si lasciano contagiare perché, lungo il viale che porta all’ingresso della galleria centrale, quella tutta dedicata a Klee, ci si aspetta altro.

Continua: qui